BRAND + WEB DESIGN

 per libere professioniste selvatiche e sensibili

Come raccontare la tua storia del tuo Brand

BLOG \ WEB DESIGN

Come fare un sito web (quasi) gratis

Proprietario o non proprietario, questo è il dilemma

Innanzitutto, devi sapere che ci sono due tipologie di siti web: proprietario e non proprietario. Se hai sentito parlare di Wix o Squarespace, ecco, trattasi proprio di piattaforme non proprietarie dove il design del sito web si realizza con un editor visuale drag and drop direttamente sulle piattaforme e non può essere spostato a piacimento. Lì è e lì rimane. Può essere un problema solo se ti disturba essere legato alla piattaforma, ma se ti da un senso di sicurezza puoi procedere in questa direzione senza indugio. Queste piattaforme sono super semplici da utilizzare e comprendono anche il piano di Hosting. Non sono certamente gratuite come può sembrare dal marketing accattivante ma i servizi base sono piuttosto competitivi. Se hai un buon occhio per l’impaginazione puoi fare un tentativo partendo da template esistenti e modificandoli a tuo piacimento. Mi raccomando non lasciare un template tale e quale o il rischio è che il tuo sito web sia uguale a molti altri, pertanto il tuo Brand non sarà riconoscibile. Applica la tua palette di colori, inserisci il tuo logo, i tuoi prodotti e una buona descrizione dei valori del tuo Brand allineata al tono di voce più adatto. Per favore non cedere alla tentazione di lasciare la pubblicità di Wix in alto nella pagina, è davvero poco professionale. 

WordPress ti semplifica la vita!

Prima ti ho parlato dei siti web non proprietari, se invece la tua scelta è realizzare un sito proprietario (ed è ciò che ti consiglio), ovvero un sito web che sia tuo, che puoi spostare “da una casa all’altra” a tuo piacimento, la scelta ideale è certamente WordPress. Anche WordPress (.org non .it nè .com, sono piattaforme diverse) utilizza editor visuale drag and drop come Divi (un tema con il suo editor visuale) o Elementor che è il mio preferito. Quindi non ti preoccupare, non è necessario imparare il linguaggio di programmazione PHP né l’HTML. Scelto WordPress per sviluppare il tuo sito web ti occorre un Hosting Linux veloce e sicuro che supporti WordPress al meglio delle sue possibilità. Un Hosting deve comprendere alcuni servizi importanti come SSL ed email personalizzate (ad esempio, la mia è ciao@creativaselvatica.it). I prezzi per il servizio di Hosting, cioè la “casa” del tuo dominio (www.nomedeltuobrand.it), variano dai 4 ai 10 Euro al mese fino a 40 Euro al mese per un e-commerce. 

Pertanto, se non sei la proprietaria di un'azienda di Hosting è impossibile realizzare un sito web completamente gratuito.

siti Web design freelance branding storytelling Bologna Ferrara

A questo punto è necessario fare un ragionamento...

Il sito web del tuo Brand non è un costo, è un investimento! Soprattutto se la vita del tuo business è principalmente online. Avere un sito web pratico, fluido ed esteticamente piacevole è molto importante per una strategia business agile e moderna. Deve comunicare con chiarezza ed empatia al tuo cliente dei sogni, che altrimenti potrebbe non trovare le informazioni necessarie sul tuo sito web, né emozione nel tuo Brand e possa quindi scegliere qualcun’altro, nonostante il tuo prodotto o servizio sia qualitativamente superiorePertanto il sito web non è una semplice vetrina, è uno strumento di lavoro vero e proprio. Perciò, investi in quei servizi che sostengono la professionalità del tuo Brand, come un Hosting veloce e affidabile. Di solito consiglio Siteground è ideale per i siti web realizzati con WordPress, anche gli ecommerce. Mentre acquisti il tuo servizio di Hosting ti sarà richiesto il nome del dominio, se ne hai già uno in quel caso ti basterà fare il “trasloco”. Di recente ho iniziato a consigliare alle mie clienti una soluzione più snella: dominio con Ionos + hosting ed editor visuale con Elementor, il prezzo è imbattibile.

Come scegliere il nome del dominio?

Beh, puoi optare per il nome della tua attività, come ho fatto io, oppure aggiungere qualche parola chiave che aiuterà Google a indicizzare il tuo sito web. Ad esempio io avrei potuto utilizzare www.creativaselvatica-webdesigner.it oppure www.sitiwebselvatici.it ma ho preferito utilizzare solo nome del Brand prevedendo delle pagine nella site map che avrebbero reso l’URL troppo lungo e ridondante, e questo a Google non piace!
Immagina come sarebbe potuto essere l’URL del mio sito web se avessi utilizzato parole chiave nel nome del dominio:
Invece di www.sitiwebselvatici.it/siti-web sarebbe stato www.creativaselvatica-webdesigner.it/siti-web Eccessivo non trovi? Prima di decidere il dominio è preferibile realizzare una mappa del sito per avere un’idea di tutte le pagine necessarie al sito web per evitare di registrare un dominio che non ti soddisfi nella visione generale del progetto.

Design e progettazione del sito web

Ora che il tuo sito web ha trovato “casa” finalmente è il momento di realizzare il progetto vero e proprio… in linea con identità visiva del tuo Brand, con la palette dei colori che utilizzi di solito e di scrivere i testi, col tono di voce ideale a comunicare al tuo cliente dei sogni. La stesura dei contenuti richiede tempo, consapevolezza e una strategia di comunicazione; facciamo finta che tu ne abbia già una e andiamo avanti, ma sappi che sto soprassedendo alla parte più importante perchè non è il focus di questo post. Concediti tempo e spazio di ascolto interiore per la realizzazione di tutti i contenuti. Se ti va di saperne di più scrivimi nei commenti e ne farò un post apposito.
Tra gli strumenti utili per realizzare i contenuti puoi trovare certamente
Answer The Public, per cercare le parole chiave più appropriate, oppure Unsplash per avere immagini libere da copyright, perchè non appropriarti di foto o immagini da altri siti web semplicemente girovagando su Google immagini, rischi delle pesanti sanzioniA questo punto ti consiglio di realizzare una moodboard cercando immagini da Pinterest. Crea una cartella “il mio Brand” e salva tutti i pin che ti possono essere utili come ispirazioni in questa fase creativa. Il progetto grafico del layout del sito web: puoi farlo invece con Canva o Figma. 

Installa WordPress

Puoi installare WordPress facilmente tramite Siteground seguendo il tutorial guidato che trovi direttamente al termine della procedura di acquisto del dominio. se hai Aruba non ti preoccupare, è solo un po’ più complicato ma del tutto fattibile.
Dopo che hai eseguito l’installazione apri la bacheca: nella sezione a destra puoi trovare tutto quello che ti occorre per gestire il tuo sito web. Cerca
 il bottone Plugin, nuovo plugin, cerca Elementor, installa e attiva il plugin. Se vuoi fare 31, passa alla versione PRO. Contiene molti widget utilissimi come caroselli e moduli. Se vuoi fare da solo e fare bene ti consiglio questo corso di Elementor.
Se hai bisogno di realizzare un e-commerce, sempre nella sezione plugin puoi trovare WooCommerce, che è gratuito. L’impaginazione del tuo ecommerce puoi realizzarla sempre tramite Elementor.

Sito web realizzato per una mia cliente. Archetipo della ribelle con un pizzico di Angelo custode. Ho implementato il kit di Brand con alcuni colori caldi e terrosi, verdi acidi e colori neutri a supporto degli accent. VISITA IL SITO ⭢

Sito web realizzato per una mia cliente. Archetipo della ribelle con un pizzico di Angelo custode. Ho implementato il kit di Brand con alcuni colori caldi e terrosi, verdi acidi e colori neutri a supporto degli accent. VISITA IL SITO ⭢

un ultimo consiglio

Mentre ti appresti alla progettazione del tuo sito web su WordPress, proprio nella Dashboard a sinistra, clicca Impostazioni/Lettura e spunta la casella “scoraggia i motori di ricerca” in questo modo nessuno potrà trovarti fino al termine della progettazione. Ricordati di rimuovere la spunta quando avrai finito.
Spero di averti fornito qualche spunto utile per fare da solo il tuo sito web e che ora tu sia consapevole di quanti passaggi complessi ci siano per realizzare un progetto professionale, che sia utile e non solo carino da vedere. Come probabilmente avrai capito il Web Designer non è solo qualcuno che smanetta col computer ^◡^

Se hai timore di inciampare...

So bene che ci sono molti passaggi per realizzare un sito web. Rifletti se è il caso di perdere tempo imparando tutto quanto per fare da sola o se preferisci occuparti del tuo business ed affidarti ad un professionista.
Se il tuo budget è ridotto non preoccuparti, puoi investire in un’ottima One site page (un sito web composto da una singola pagina, nei miei servizi trovi tutti i prezzi) oppure si può sviluppare il progetto un po’ alla volta sempre partendo da un progetto di One site page.
Fammi sapere se hai bisogno di aiuto, ma fai presto la mia agenda si tiempie in fretta!

IMG-20210628-WA0030
Mi chiamo Natascia, mi occupo di identità visiva dal 2006. Amo la bellezza e la comunicazione sostenibile, genuina e gentile. In questo mondo rapido e frenetico, si distinguono le voci fuori dal coro, quelle che parlano al cuore delle persone. Amo la storytelling e gli Archetipi, trovo siano strumenti eccellenti per identificare e raccontare i valori di un Brand. Dal 2022 sono Facilitatrice Mindfulness, la consapevolezza delle emozioni è la mia Pratica quotidiana e la porto anche nel mio lavoro. Quando non ticchetto sulla tastiera, faccio la mamma e curo il giardino della mia casa in campagna nella provincia Ferrese, dove la nebbia è così densa e persistente da ispirare poeti e filosofi.

LASCIA UN COMMENTO — LASCIA UN COMMENTO — LASCIA UN COMMENTO — LASCIA UN COMMENTO — LASCIA UN COMMENTO — LASCIA UN COMMENTO — LASCIA UN COMMENTO — LASCIA UN COMMENTO